Eiaculazione precoce, scopri cos’è i rimedi e le cause.

Molto spesso quando si parla di eiaculazione precoce si tende a storcere un po’ il naso, perché sembra un problema legato soprattutto all’avanzare degli anni, o un segno di debolezza dell’ormai noto uomo alfa.

In realtà riguarda molti uomini già a partire dai 30 anni, una disfunzione che può avere origine fisica o psicologica. E, considerato che ormai siamo letteralmente bombardati da video e pubblicità che inneggiano a rapporti sessuali infiniti e acrobatici, parlare di questo problema, soprattutto per il mondo maschile, sembra quasi sminuire la propria virilità.

Cerchiamo di rispondere a qualche domanda:

Che cos’è l’eiaculazione precoce?

  • Per eiaculazione precoce si intende quel momento in cui, durante un rapporto sessuale, l’uomo raggiunge l’orgasmo ed eiacula in breve tempo. Questo lasso temporale è ridotto nel tempo e va calcolato in base alla penetrazione in vagina e la conseguente eiaculazione: di solito è un periodo calcolato di circa 1 /2 minuti o corrispondente a 5 /10 spinte coitali. Questa celerità eiaculatoria comporta un’insoddisfazione da parte della donna (che non gode dell’atto sessuale) e una conseguente frustrazione da parte dell’uomo. In alcuni casi avviene che l’uomo sia condotto all’eiaculazione ancor prima della stessa penetrazione, magari durante gli atti preliminari.

Quali sono i sintomi dell’eiaculazione precoce?

  • Non ci sono dei veri e propri sintomi capaci di descrivere l’eiaculazione precoce. C’è invece da soffermarsi sul fatto che l’uomo vive con un certo disagio il rapporto con la partner, provando molto spesso sensazioni di inadeguatezza e forte stress. Condizione che può condurre all’astensione totale da rapporti intimi, in quanto fonte di disagio.

Quali sono le cause dell’eiaculazione precoce?

  • Accertato che non si tratti di problemi fisici (e in questo un andrologo saprà indirizzare verso le dovute analisi), è la componente psicologica che induce verso questa spiacevole situazione. Accade molto spesso che l’ansia da prestazione possa condurre sia a un problema di erezione che a una velocità eiaculatoria. Spesso l’uomo, nell’arco della sua vita sessuale, assiste a questo: per esempio in adolescenza durante i primi rapporti intimi ma anche in età adulta, quando magari si è particolarmente tesi per un rapporto con una nuova partner.

Ci sono dei rimedi naturali contro l’eiaculazione precoce?

  • Per far fronte all’eiaculazione precoce (specie se transitoria e momentanea) si può iniziare già dalla tavola consumando per esempio molto pesce, fonte di omega3, frutta e verdura di stagione in abbinamento all’attività fisica. Insomma, uno stile di vita sano e naturale aiuta ad apportare un benessere che si riflette anche nell’attività sessuale. Out alcolici, fumo e cibi grassi in generale. Anche la fitoterapia viene in soccorso: per esempio con la valeriana e la passiflora, utili per donare calma e relax. Se invece il problema persiste e investe la vita di coppia, è utile farsi seguire da uno psicoterapeuta che andrà ad analizzare quelle che sono le cause e a cercare una soluzione (molto utili le terapie di coppia).

Quali esercizi per contrastare l’eiaculazione precoce?

  • Per quanto riguarda l’attività fisica, i famosi esercizi di Kegel sono utili per contrastare l’eiaculazione precoce. Consistono nel rafforzamento del muscolo pubococcigeo attraverso una serie di esercizi mirati da ripetere con costanza e determinazione anche per pochi minuti al giorno. Oltre a una durata maggiore a letto, potrete notare un miglioramento per quanto riguarda l’incontinenza.

Che cos’è lo spray per l’eiaculazione precoce?

  • Dal 2018 è in vendita, anche in Italia, lo spray contro l’eiaculazione precoce. Si tratta di un vero e proprio farmaco anestetizzante, composto da Lidocaina e Prilocaina, in grado di ritardare e aumentare le performance sessuali. La durata è di circa 20 minuti ma va somministrato con cautela e soprattutto sotto controllo medico.

Con questo articolo abbiamo voluto dare qualche informazione utile su un argomento ancora oggi tabù. L’eiaculazione precoce è un problema che si può risolvere in diverse maniere, ma il nostro consiglio è sempre questo: instaurate un dialogo con il medico di fiducia e non abbiate timore a condividere la vostra situazione con la partner.

Foto di: Nik Shuliahin

Nessun commento

Commenti disattivati