Periodo fertile di una donna per rimanere incinta.

Periodo fertili di una donna.

Non tutti i giorni del mese sono uguali per una donna. Beh, detta così, potrebbe sembrare una semplice constatazione su quelli che sono i numerosi impegni che le donne affrontano quotidianamente.

Ma stavolta, andiamo a esplorare una parte più intima, legata a quelli che sono i giorni più fertili durante il mese.

E ora vi chiederete: ok, ma come si riconoscono? E quanto dura la fertilità in generale? Queste e altre curiosità nei punti a seguire. Buona lettura.

  • Periodo fertile di una donna durante la vita. Che cos’è? Quanto dura?

Quando parliamo di periodo fertile di una donna ci riferiamo a quel lasso temporale in cui può riuscire ad andare incontro a una gravidanza.

L’inizio di questo periodo è dettato dalla comparsa della prima mestruazione (detto menarca) mentre la sua fine coincide con la menopausa. Insomma, un periodo lungo nel ciclo della vita femminile.

Ma non tutti i giorni sono ideali per restare incinta. Per esempio, ogni mese, solo alcuni giorni sono praticamente ideali per il concepimento.

  • Quali sono i giorni più fertili durante il mese?

Se siete alla ricerca di una gravidanza, occorre tener conto del ciclo mestruale che, in generale, arriva ogni 28 giorni circa.

Se il ciclo è di norma regolare (quindi ogni mese si presenta puntuale senza particolari ritardi o anticipi) il giorno più fertile corrisponde all’ovulazione e quindi al 14° giorno prima dell’inizio delle mestruazioni.

Se invece, la donna ha un ciclo irregolare, questo calcolo non è affidabile e va rimodulato. Attenzione, però: non tutti i mesi sono uguali e ogni donna può andare incontro a variazioni per quanto riguarda l’ovulazione.

  • Quali sono i segnali del periodo fertile?

Il corpo femminile riesce, ogni mese, a dare dei segnali espliciti per quanto riguarda il proprio periodo fertile.

Un segnale importante è dato dal muco cervicale: le perdite risulteranno più evidenti e simili nella consistenza e colorazione alla chiara d’uovo.

Un altro parametro importante è dato dalla temperatura basale: attraverso un termometro che va inserito in vagina, si potranno delineare le variazioni termiche tipiche del periodo ovulatorio.

Infine, la cervice risulta più morbida e aperta, proprio per favorire il passaggio degli spermatozoi.

  • Quanti giorni dura la fertilità durante il mese?

I giorni fertili, e quindi quelli in cui vi è una maggior possibilità di andar incontro ad una gravidanza, nell’arco di un mese sono cinque.

E avere rapporti, sia nella fase pre-ovulatoria che ovulatoria stessa, incide in maniera positiva sulla possibilità di concepimento.

Anche quelli successivi (parliamo di 2/3 giorni) alla scomparsa del muco cervicale (simile per colore e consistenza alla chiara d’uovo) sono favorevoli per una gravidanza.

  • Posso rimanere incinta nei giorni non fertili?

In generale non ci dovrebbero essere rischi di restare incinta durante i giorni non fertili, anche se, non vi è la sicurezza al 100%.

Se non siete sicure e volete evitare delle gravidanze indesiderate, munitevi sempre di preservativo.

  • Posso rimanere incinta durante il ciclo?

Di norma i giorni del ciclo mestruale e quelli immediatamente successivi non sono particolarmente fertili per una donna.

In virtù di questo, molte donne hanno rapporti non protetti durante il ciclo proprio perché convinte di non andare incontro a una gravidanza.

Ma non sempre è così. Può succedere, infatti, che le donne con un ciclo corto abbiano un’ovulazione più immediata e la presenza di spermatozoi nelle tube di Fallopio causino una gravidanza.

Il corpo femminile può andare incontro dunque a una ovulazione precoce ma anche a una doppia ovulazione.

Quindi, onde evitare gravidanze indesiderate, usate sempre un metodo contraccettivo valido.

Foto di : Chayene Rafaela

Nessun commento

Commenti disattivati