Il preservativo si è rotto, che cosa devo fare ? Ecco i nostri consigli

Aiuto! Si è rotto il preservativo.

Abbiamo sempre parlato del preservativo come un’ottima soluzione anticoncezionale e di barriera contro le malattie sessualmente trasmissibili. Ma il preservativo si può rompere? Pur essendo un metodo sicuro al 97 per cento circa la sua efficacia dipende dalle modalità di utilizzo dello stesso. Niente panico o falsi allarmismi! Pretendete sempre di usarlo sia con partner occasionali, di lunga data ma anche durante la prima volta (nessuno escluso, insomma!). Diamo qualche piccolo consiglio.

Come scegliere il preservativo?

Il preservativo va scelto in base a quelle che sono le forme e soprattutto le dimensioni del pene: siate prudenti perché un preservativo troppo piccolo o troppo grande potrebbero rompersi o sfilarsi durante il rapporto. Puoi trovare anche un articolo di approfondimento al seguente link dove puoi trovare spiegati tutti i tipi di preservativi presenti in commercio.

Come evitare la rottura del preservativo?

Innanzitutto bisogna sempre guardare la data di scadenza (ebbene si, anche i preservativi hanno una durata limitata). Un’altra cosa essenziale è il luogo in cui viene conservato: sempre in luogo fresco e asciutto, lontano da fonti di calore che ne possano alterare la qualità. In molti, per esempio, commettono l’errore di custodire i preservativi in macchina o nel portafoglio dove sono esposti ad alte temperature e/o deformazioni.

Si può rompere il preservativo mentre lo indosso?

Assolutamente si, questa è una fase molto delicata. Per prima cosa, occorre aprire la confezione con cautela senza ricorrere a forbici o, addirittura, ai denti. Si estrae il preservativo, si appoggia sopra al pene in erezione e si srotola con cura fino alla base. Attenzione: state attenti a non procurare graffi o abrasioni al preservativo con unghie e anelli e assicuratevi che non vi siano bolle d’aria specie nel serbatoio.

Come mi rendo conto se il preservativo è rotto?

Può succedere che il preservativo si rompa durante il rapporto sessuale. A questo punto è facile accorgersi di questo perché in molti dicono di sentire un suono simile a uno strappo. E poi, il contatto: senza il preservativo che funge da barriera tra le mucose, la sensibilità è maggiore.

Com’è un preservativo rotto?

Un preservativo rotto presenta di solito uno strappo o alla base o nella stessa lunghezza. Quindi la lacerazione dello stesso è ben evidente.

Come controllare che un preservativo non sia bucato o rotto?

Dopo il rapporto sessuale è possibile controllare l’integrità del preservativo in vari modi, proprio per scongiurare la presenza di buchi o strappi. Per esempio toccando il serbatoio per verificare che non vi sia fuoriuscita di liquido. Oppure, gonfiandolo come un palloncino o riempiendolo di acqua.

Cosa fare se il preservativo si rompe?

Se il preservativo si rompe durante il rapporto occorre innanzitutto sfilarlo e subito detergere le parti intime per arginare delle infezioni. Successivamente occorre parlare con il proprio medico e, nel caso, sottoporsi ad analisi in modo da scongiurare la trasmissione di malattie veneree o anche dell’Hiv.

Il preservativo si è rotto prima dell’eiaculazione. Sono a rischio?

Purtroppo anche se prima dell’eiaculazione, permane sempre il rischio di trasmissione di malattie: è sempre opportuno parlarne con un medico ed effettuare delle analisi.

Il preservativo si è rotto prima dell’eiaculazione: posso restare incinta?

Anche in questo caso è doveroso rivolgersi al proprio ginecologo in quanto è possibile andare incontro ad una gravidanza indesiderata. Come mai? Nonostante il partner non abbia eiaculato all’interno, vi possono essere delle perdite di liquido seminale contenenti spermatozoi. A questo punto può essere prescritta la pillola del giorno dopo ( sempre sotto controllo medico) e /o delle analisi più approfondite.

Si può rompere il preservativo durante il sesso anale?

Ebbene si. Anche in questo caso, parlate con un medico specie se avete dubbi sulla vostra salute o quella del partner. Infatti attraverso il sesso anale è possibile contrarre malattie quali herpes, Hiv.. Consigliamo di utilizzare dei prodotti lubrificanti a base acquosa in modo tale che la zona risulti più agevole al rapporto.

26 Settembre Giornata mondiale della contraccezione. Chi si ama usa sempre il preservativo.

Foto di : Charles Deluvio 🇵🇭🇨🇦

Nessun commento

Commenti disattivati