Mi è venuto in bocca!

Metti un’atmosfera hot, riscaldata da particolari preliminari che conducono a una seratina tutta pepe e aggiungi una fellatio eseguita a regola d’arte dove il tuo lui non può resistere e si lascia travolgere da un’eiaculazione travolgente.

Ecco raggiunta l’apoteosi dell’intimità.

Ovviamente ci vuole tanta complicità di coppia per lasciarsi andare a questi rapporti orali in cui il partner molto spesso si lascia condurre fino al godimento.

Pensate un po’: se fino a qualche anno fa il sesso orale veniva considerato quasi alla stregua del porno, questa pratica è stata finalmente liberata dai numerosi tabù che la circondavano.

E il sesso orale piace tanto sia a uomini che donne… sia nella maniera passiva che attiva! Tra l’altro circa l’85% delle persone sessualmente attive dichiara di amare questo tipo di rapporto.

A sorpresa sono proprio i giovanissimi a praticarlo. Vuoi per inesperienza nei rapporti completi ma anche per evitare eventuali gravidanze indesiderate o emulare anche i numerosi video che girano in rete.

Uno specchio della società in evoluzione anche nelle pratiche sessuali.

Sapete, per esempio, che a Mosca dal 2012 è attiva una scuola per imparare l’arte del sesso orale?

E al termine del corso, composto da una parte teorica e una pratica, le partecipanti avranno modo di ottenere un diploma nel quale si attesta questa nuova abilità.

Eppure, che il sesso orale (ma anche quello anale) sono vietati in ben 12 Stati americani dove è prevista perfino la carcerazione. Una sorpresa, vero?

Segnatevi nel calendario questa data: 14 marzo. Perché?

Si festeggia l’International Steak and Blow Job Day.. e in questa giornata dovrete far godere letteralmente il vostro partner.

Ma cosa succede quando, nell’impeto della passione, lui ti viene in bocca?

Proviamo a dare qualche risposta e cercare di risolvere qualche dubbio insieme.

Mi è venuto in bocca: che sensazione si prova? Me ne rendo conto?

  • Durante la fellatio, l’atto in cui con la bocca si dona piacere al pene del partner, ci si rende conto dell’eccitazione del tuo lui. Si inizia con una serie di movimenti ritmici in cui labbra, lingua, palato e persino la gola nei casi più estremi, si uniscono a donare piacere al membro maschile.
  • Ovviamente il pene diventerà, per via di una crescente eccitazione, più grosso e più turgido.
  • L’eiaculazione sarà una vera e propria esplosione di piacere per entrambi: chi pratica la fellatio sarà pervaso da un fluido non particolarmente caldo più o meno copioso.
  • A quel punto a voi la scelta: sputare lo sperma o ingoiarlo.
  • Tra l’altro il sapore non è gradito a tutti/e, in molti consigliano di consumare l’ananas, frutto capace di donare una profumazione più gradevole allo sperma.

Sesso orale: dove va a finire lo sperma?

  • Questa è una di quelle domande che lasciano maggiori perplessità! Ebbene, lo sperma ingoiato va a finire direttamente nello stomaco.

Mi è venuto in bocca: quali rischi?

  • Quando parliamo di sesso orale sconsigliamo sempre di praticarlo con partner occasionali.
  • Il motivo è semplice: una maggior probabilità di contrarre malattie sessualmente trasmissibili (MST) tra le quali HIV, HPV, clamidia, herpes, gonorrea.
  • Queste malattie si trasmettono soprattutto nel contatto tra ulcere e/o ferite della bocca con lo sperma.
  • La soluzione è semplice: usare il preservativo o la diga dentale.

Mi è venuto in bocca: posso restare incinta?

  • Assolutamente no! Nonostante ci siano tante leggende metropolitane al riguardo, non ci sono casi di gravidanze indesiderate dopo aver ingerito dello sperma.
  • Anche perché lo sperma ingoiato, come detto prima, e nello stomaco dove poi avvengono diversi processi digestivi.
  • Ma il tutto esula dall’apparato riproduttivo femminile.

Con questo articolo abbiamo scherzato, cercato di raccontarvi qualche curiosità e risolvere qualche dubbio. Ma ci teniamo a ribadire sempre una cosa: per qualsiasi dubbio sul sesso (anche orale) rivolgetevi sempre al vostro medico di fiducia.

Foto di: Jeremy Bishop

Nessun commento

Commenti disattivati