Mi è venuto nel seno: la famosa spagnola

E se vi parlassimo della spagnola, voi cosa rispondereste?

Ok, molti di voi forse penseranno al celebre gusto di gelato, altri magari a qualche bellissima attrice iberica… ma siamo sicuri che alcuni di voi avranno colto nel segno.

Ebbene, farsi venire nel seno è una delle pratiche sessuali più amate sia dagli uomini che dalle donne in quanto è uno scambio da ambo le parti di piacere e intimità.

E se vi state chiedendo quali siano le regole per approcciarsi a questa forma di erotismo, sappiate che è un perfetto gioco a due dove si può godere in sintonia.

Ma non solo, la spagnola è anche una forma di reciprocità dove l’uomo, con il suo liquido seminale, “invade” fisicamente parti del corpo femminile ad alto tasso erotico (in questo caso il seno, ma attraverso questo gioco è possibile raggiungere l’incavo del collo e il viso della partner) per poi lasciarsi andare a momenti adrenalinici.
Cerchiamo di dare qualche consiglio in merito.

Come si fa una spagnola?

Innanzitutto per la buona riuscita di una spagnola occorre che i partner siano preferibilmente nudi in modo tale da essere liberi nei movimenti.

Il pene dell’uomo deve essere in erezione e posizionato tra i seni della donna che lo accoglierà in modo tale che aderisca bene ad essi.

A quel punto, nell’incavo dei seni, il pene sarà stimolato con ripetuti movimenti dall’alto verso il basso, magari aiutandosi anche con le mani.

Sia l’uomo che la donna possono decidere la frequenza con cui scandire gli stessi movimenti e, al contempo, quanto stringere lo stesso pene tra i seni.

Quali sono le posizioni migliori per fare la spagnola?

Esistono diverse posizioni strategiche per far venire il partner nel seno.

Una tra tante potrebbe essere la donna inginocchiata dinnanzi al pene in modo da riuscire più agevolmente ad avvolgerlo tra i seni.

Tra l’altro è consigliabile anche l’uso di gel lubrificanti che agevoleranno i movimenti del pene e, in mancanza degli stessi, provate questa posizione sotto la doccia (o al termine di una fellatio) per restare completamente estasiati.

Un’altra posizione potrebbe essere la classica 69 dove la donna gestisce la frequenza e i movimenti mentre l’uomo la stimola: insomma un modo per arrivare entrambi all’orgasmo. Se poi siete fan delle posizioni più classiche, vi consigliamo anche quella del missionario con lui sopra (ma non per questo meno divertente, anzi!).

Quanto contano le dimensioni del seno per fare la spagnola?

Tante donne si chiedono se le dimensioni del seno contano per fare una spagnola. Ebbene, avere un seno più prosperoso agevola poiché è molto più semplice avvolgere il pene nelle forme più generose.

Niente panico! Anche chi ha un seno piccolo può, attraverso degli accorgimenti e delle posizioni strategiche, fare la sua parte.

Nel caso abbiate una prima o una seconda scarsa, vi consigliamo di mettervi sempre sopra il partner in modo che la forza di gravità faccia il resto con il vostro seno e, soprattutto, aiutavi sia con le mani che con la bocca in modo da essere irresistibili.

Agli uomini piace venire nel seno?

Da sempre gli uomini vanno pazzi per le forme femminili, soprattutto per quanto riguarda il seno.

E se questo è poi molto generoso, le fantasie a riguardo sono infinite. Venire nelle tette (come dicono i maschietti) è una forma altamente eccitante di rapportarsi alla partner che può dar via a numerosi giochi insieme.

E in tutto questo possono godere non solo della morbidezza del seno, ma anche dei movimenti ritmici delle mani e delle espressioni facciali della partner (e non solo). Insomma una eccitazione completa che coinvolge diversi sensi, dal tatto alla vista.

Mi è venuto nel seno: posso restare incinta?

Assolutamente no.

Se il tuo partner ti viene nel seno non si corre alcun rischio di andare incontro ad una gravidanza indesiderata.

Resta comunque il fatto che, venendo a contatto con del liquido seminale, la donna dovrebbe essere sicura del proprio partner.

Anche perché molto spesso la cosiddetta spagnola è preludio anche di una fellatio o di giochi con lo stesso liquido eiaculato.

Quindi vi consigliamo sempre massima attenzione.

Mi è venuto nel seno… e dopo?

Molto spesso accade che sia l’uomo che la donna vogliano continuare anche a seguito dell’eiaculazione sul corpo di lei.

Ma come? Molti uomini, per esempio, amano particolarmente appoggiare le loro labbra sul liquido eiaculato per poi trasferirlo sulle labbra di lei.

Oppure, sia le mani di lui che di lei che spalmano il liquido seminale sui propri corpi o anche sui genitali femminili.

Insomma, ci sono tanti giochi da poter fare in due senza alcun tabù.

Ci sarebbe tanto da dire sull’argomento, proprio perché il mondo dell’intimità meriterebbe tantissimo e, ascoltando le diverse testimonianze, non c’è una regola univoca. Noi vi diamo sempre lo stesso consiglio: vivete sempre al massimo e senza alcun tabù i vostri incontri ma siate sempre consci sull’utilizzo del preservativo onde evitare la trasmissione di eventuali malattie e/o infezioni sessuali.

Per il resto poi..buon divertimento!

Photo by Dainis Graveris on Unsplash

Nessun commento

Commenti disattivati